esempio

esempio

...


blog di Andrea Lerda

Riqualificazione energetica con bonus al 65% da oggi

Il DL 4 giugno 2013 n. 63, pubblicato nella G.U. n. 130 di ieri, dispone, in sintesi:
- la proroga fino al 31 dicembre 2013 della detrazione IRPEF “potenziata” del 50% delle spese sostenute per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, fino ad un ammontare complessivo delle stesse non superiore a 96.000 euro per unità immobiliare;
- l’introduzione della detrazione pari al 50% delle spese documentate per l’acquisto di mobili, ove sia legato ad un intervento di recupero edilizio e nel limite di spesa di 10.000 euro;
- la proroga fino al 31 dicembre 2013 della detrazione IRPEF/IRES delle spese volte alla riqualificazione energetica degli edifici “potenziata” al 65% (anziché del 55%), escluse alcune tipologie di spese di cui si dirà di seguito;
- che la detrazione nella misura del 65% si applica anche alle spese sostenute dal 6 giugno 2013 fino al 30 giugno 2014 per interventi relativi a parti comuni di edifici condominiali di cui agli artt. 1117 e 1117-bis c.c. o che interessano tutte le unità immobiliari di cui si compone il condominio.

Versamenti di UNICO 2013 prorogati all’8 luglio

In prossimità della scadenza del 17 giugno, relativa al versamento delle imposte dovute a saldo per il 2012 e come primo acconto per il 2013, ieri, in mattinata, il Ministero dell’Economia e delle finanze ha annunciato l’imminente emanazione di un apposito provvedimento che ne stabilisce il differimento.
Nella stessa giornata, è stato altresì diramato il comunicato stampa che ufficializza la firma del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri di proroga dei termini relativi alla presentazione dei modelli 730/2013 ai CAF-dipendenti e ai professionisti abilitati a prestare assistenza fiscale, attualmente in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

Non imponibili in Italia gli immobili detenuti all’estero e non locati

Gli immobili detenuti all’estero da parte di persone fisiche, e non locati, sono in ogni caso esclusi da imposizione sui redditi in Italia, in quanto rientrano nell’ambito applicativo dell’IVIE. Tale impostazione è confermata dall’Agenzia delle Entrate, nella circolare 9 maggio 2013, n. 13, già con riferimento al periodo d’imposta 2012, a seguito delle novità apportate dalla L. n. 228/2012 (Legge di stabilità per l’anno 2013) che, oltre a stabilire la decorrenza dell’IVIE a partire dall’anno 2012 (e gli importi versati nel 2012 devono quindi considerarsi come acconti), ha applicato a tale tributo lo stesso effetto sostitutivo dell’IMU per gli immobili ubicati nel territorio dello Stato e non locati.

IVAFE 2013 fissa

A partire dal 2012, l’applicazione dell’IVAFE in misura fissa, attualmente pari a 34,20 euro, riguarda tutti i conti correnti e i libretti di risparmio detenuti all’estero da soggetti residenti in Italia.
Infatti, la Legge di stabilità per il 2013 ha espunto dalla norma la previsione per la quale l’imposta in misura fissa si applicava solo ai conti ed ai libretti detenuti in Paesi dell’Unione europea o in Paesi aderenti allo Spazio economico europeo, che garantiscono un adeguato scambio di informazioni.

Confermata la sospensione della prima rata dell’IMU per le abitazioni principali

Nella riunione di ieri, il Consiglio dei Ministri ha approvato il DL recante “Interventi urgenti in tema di imposta municipale propria, di ammortizzatori sociali in deroga, di proroga in materia di lavoro a tempo determinato presso le pubbliche amministrazioni e di riduzione dei costi della politica”.

Pagine

Abbonamento a Feed RSS - blog di Andrea Lerda
Go to top